Afghanistan: i talebani smentiscono la morte del vicepremier Baradar

Il gruppo ha anche diffuso un breve video che lo riprenderebbe mentre partecipa ad incontri a Kandahar

talebani salvini afghanistan

I talebani hanno smentito le indiscrezioni in merito alla morte di uno dei loro leader, il mullah Abdul Ghani Baradar, ex capo dell’ufficio politico che è stato nominato vicepremier afgano la scorsa settimana. Il portavoce del talebani, Sulail Shaheen, ha dichiarato che Baradar ha diffuso un messaggio vocale nel quale smentisce le indiscrezioni dei giorni scorsi, secondo cui il vicepremier sarebbe morto in uno scontro a fuoco nel contesto di crescenti dissidi tra fazioni all’interno del movimento.



I talebani hanno anche diffuso un breve video che riprenderebbe Baradar mentre partecipa ad incontri nella città di Kandahar, anche se la veridicità delle riprese non è stata ancora verificata.

Indiscrezioni circolate sulla stampa internazionale sostengono che la fazione talebana guidata da Baradar sia entrata in conflitto con l’ala militante di Sirajuddin Haqqani, leader della rete Haqqani che controlla il territorio di confine con il Pakistan e che ha rivendicato alcuni tra i più sanguinosi attentati contro le forze Nato durante il pluridecennale conflitto in Afghanistan.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram