Amendola a Nova: “Patto di stabilità inutile se non permette investimenti”

Il sottosegretario agli Affari europei a margine di un evento a Madrid presso la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (Ccis)

Un Patto di stabilità che non permette investimenti sarebbe inutile per l’intera Europa. Lo ha detto il sottosegretario agli Affari europei, Vincenzo Amendola, ad “Agenzia Nova“, a margine di un evento a Madrid presso la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (Ccis).



“Il Patto di stabilità e crescita non garantiva anche prima della pandemia una crescita economica competitiva per il continente europeo rispetto ad altri giganti come Usa e Cina”, ha spiegato. “Quindi quello che faremo noi insieme alla Spagna, grazie alla buona intesa che c’è tra ministri delle Finanze, è non di dare il via ad un dibattito ideologico in Europa ma comprendere che i debiti medi europei sono aumentati”, a causa delle spese relative al Covid, ha chiarito Amendola. Secondo il sottosegretario, è necessario invece concentrarsi sui “grandi investimenti che dovremo fare, dalla transizione green e digitale, alla difesa comune, alla cooperazione”.

“Un Patto di stabilità che non permette investimenti non credo sia utile per Italia e Spagna ma per l’intero continente”, ha sottolineato. “E’ tempo di una riforma delle procedure, è tempo di una riforma che metta l’Europa in condizione di competere e non solo di avere regole stringenti tra i Ventisette”, ha concluso.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS