Ancora proteste contro la riforma fiscale in Colombia: morti alcuni civili

Notte di gravi tensioni a Cali, città occidentale della Colombia, per le proteste organizzate contro la riforma fiscale del governo di Ivan Duque. Informazioni diffuse da organizzazioni dei diritti umani e testimoni locali, con numerose immagini video pubblicate sulle reti sociali, parlano di diversi civili rimasti uccisi da colpi d’arma da fuoco che sarebbero stati esplosi dalla polizia.

Nella serata di venerdì, il sindaco di Cali, Jorge Ivan Ospina, aveva confermato la morte di un giovane manifestante, ma nelle ore successive il bilancio sembra essersi aggravato. Citata dal quotidiano “El Tiempo”, la rete Francisco Isaias Cifuentes (Cif) avverte che “nelle strade si stanno assassinando manifestanti”. La fonte parla di 14 civili morti e almeno un numero doppio di feriti.

Notizie e numeri per il momento non confermati ufficialmente. Particolare eco hanno registrato sui media i video, ripresi anche da alcuni parlamentari, che sembrano testimoniare abusi da parte degli agenti: blocchi della circolazione, raffiche di colpi d’arma da fuoco, uno di gas lacrimogeni nelle abitazioni.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici anche sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram