L’Argentina riconosce l’identità di genere non binaria

E' quanto stabilisce un decreto del governo di Alberto Fernandez

argentina

A partire da oggi in Argentina le persone che si riconoscono con una identità di genere “non binaria” o “auto-percepita” potranno scegliere di essere contraddistinte nei documenti ufficiali con un “x” piuttosto che con le sigle “m” o “f” che contraddistinguono i sessi maschile e femminile. E’ quanto stabilisce un decreto del governo di Alberto Fernandez pubblicato oggi sulla Gazzetta ufficiale.



La norma stabilisce che “il segno X nella spunta del sesso include le seguenti accezioni: non binario, indeterminato, non specificato, indefinito, non informato, auto-percepito o qualsiasi altra accezione con la quale si identifichi la persona che non si sente rappresentata dal binomio maschile/femminile“.

L’Argentina diventa in questo modo il primo paese della regione latinoamericana a riconoscere tale diritto.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram