Argentina: sconosciuti lanciano bombe molotov contro la sede del quotidiano “Clarin”

"Esprimo il mio ripudio all'episodio, la violenza altera sempre la convivenza democratica" ha scritto il capo di Stato

clarin argentina

Un gruppo di sconosciuti ha diretto un attacco con bombe molotov contro la sede del quotidiano argentino “Clarin” nella capitale Buenos Aires. L’episodio, occorso nella notte tra lunedì e martedì e che non ha prodotto né feriti né danni significativi, è stato reso noto solo nella giornata di oggi dallo stesso quotidiano attraverso un comunicato. Nella nota “Clarin” ha condannato il gesto affermando che si tratta di “un’espressione di intolleranza contro un mezzo di comunicazione” e ha chiesto “l’urgente individuazione e condanna degli autori”.



L’attacco contro la sede del quotidiano, considerato una testata critica con il governo, non è stato rivendicato ed è stato condannato dallo stesso presidente Alberto Fernandez così come dal ministro dell’Interno, Anibal Fernandez. “Esprimo il mio ripudio all’episodio (…) la violenza altera sempre la convivenza democratica”, ha scritto il capo di Stato sul suo profilo Twitter.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram