Assegno unico universale per i figli: via libera dal Consiglio dei ministri al decreto

Il ministro Stefani: "Compiuta una grande svolta, particolare attenzione per le disabilità"

palazzo chigi cdm

Il Consiglio dei ministri, a quanto si apprende, ha dato il via libera al decreto attuativo dell’assegno unico universale per i figli. L’assegno unico universale “esprime una particolare attenzione per le disabilità. Prevede infatti, in particolare per i figli con disabilità minorenni, una maggiorazione che varia da 105 a 85 euro mensili, in base alla condizione di disabilità (non autosufficienza, grave e media), che si aggiunge ai 175 euro mensili previsti invece per tutti i figli (importo graduato in base all’Isee)”. Lo sottolinea il ministro per le Disabilità Erika Stefani dopo l’ok ottenuto dal Consiglio dei ministri. Inoltre “per i figli con disabilità, che hanno un’età compresa tra i 18 e i 21 anni, la maggiorazione è di 50 euro al mese – spiega -. Per i figli a carico con disabilità, ultra 21enni, è previsto un assegno a vita di 85 euro mensili, importo variabile in base all’indicatore Isee. Una grande svolta che è stata compiuta grazie all’intenso lavoro compiuto dai nostri uffici in sinergia con le amministrazioni proponenti”, conclude Stefani.



“Via libera del Consiglio dei ministri al decreto attuativo del nuovo assegno universale per i figli, che introduce maggiorazioni in base al numero, alla presenza di disabili, al reddito e al lavoro di entrambi i genitori”. Lo scrive su Twitter il sottosegretario al ministero dell’Interno, Carlo Sibilia.

 



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS