Atm: domani 272 dipendenti senza green pass, servizio ridotto del 4%

Atm-Milano

Domani, con l’entrata in vigore dell’obbligo di mostrare il green pass sui luoghi di lavoro, ci potrà essere qualche problema sulle linee di superficie dei mezzi pubblici milanesi sia, seppur in maniera estremamente ridotta, sulle linee delle metropolitane, per quali ci potranno essere maggiori tempi di attesa. Atm, l’azienda di trasporti milanesi, comunica infatti che, al momento, sono 272 i propri dipendenti che hanno dichiarato l’indisponibilità a esibire il green pass domani e quindi non si presenteranno sul posto di lavoro. Contestualmente, è stato registrato un aumento del 15 per cento delle procedure di apertura delle malattie. Atm ricorda inoltre che tutti questi dipendenti saranno considerati assenti ingiustificati.



In base a questi numeri l’azienda rende noto di aver provveduto a una riorganizzazione dell’intero servizio che vedrà una riduzione del 4 per cento sulle linee di superficie, cosa che comporterà maggiori tempi di attesa alle fermate. L’azienda dichiara che non ci sono linee più interessate di altre rispetto al numero degli assenti. Per quanto riguarda le linee delle metropolitana, invece, la situazione viene considerata migliore, al limite potrebbero essere registrate lievi irregolarità e, anche in questo caso, le attese dei treni potrebbero essere maggiori. Atm rende inoltre noto di aver sottoscritto una convenzione con l’ospedale San Raffaele per una corsia preferenziale per sottoporre i propri dipendenti ai tamponi nasofaringei antigenici rapidi. Questi numeri, è stato ricordato, valgono solo per domani, in quanto il dpcm prevede uno slot di 48 ore entro le quali comunicare il possesso o meno del green pass.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram