Austria: a Vienna i non vaccinati saranno esclusi dalla vita notturna

Anche il resto del Paese versa in una situazione difficile, a rischio la stagione turistica invernale

Vienna - Austria

La città di Vienna limiterà entro la fine della settimana l’accesso a eventi culturali, bar e club alle persone vaccinate o sono guarite dal Covid-19, vietando di fatto a tutti coloro che non hanno ricevuto nemmeno una dose di partecipare alla vita sociale e culturale della capitale austriaca. Inoltre, le autorità locali stanno anche valutando l’obbligo di test anche per le persone vaccinate. Vienna è solo pochi giorni avanti rispetto al livello generale del Paese, dove verranno introdotte misure simili una volta che il tasso di affollamento delle unità di terapia intensiva raggiungerà il 25 per cento, cosa che dovrebbe accadere la prossima settimana qualora l’attuale andamento su contagi e ricoveri dovesse proseguire. Tuttavia, il sindaco di Vienna Michael Ludwig è scettico sull’approccio del governo. “Aspettare sempre fino a quando non viene raggiunta una certa soglia di affollamento nelle unità di terapia intensiva e attuare delle misure solo in seguito penso che sia troppo tardi”, ha detto Ludwig. Il primo cittadino della capitale austriaca ha aggiunto che potrebbero essere prese misure ancora più rigorose se l’attuale tendenza dovesse proseguire, fra cui per l’appunto i test obbligatori per accedere in determinati luoghi anche per le persone vaccinate.



Secondo il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, finora è stato vaccinato il 62,9 per cento della popolazione complessiva dell’Austria, mentre sono 11.419 i decessi correlati al coronavirus. Ieri, il ministero della Salute ha annunciato che sono state documentate oltre 8.500 nuovi contagi da Covid-19 nelle 24 ore precedenti, il 32 per cento in più rispetto al giorno prima e il numero più elevato dall’inizio dell’anno. A causa dell’alto tasso di contagi, la vicina Germania sta valutando l’emissione di un avviso di viaggio per l’Austria, che sarebbe devastante per il settore turistico invernale del Paese. I governatori statali si incontreranno con il governo federale per discutere la via da seguire e garantire un approccio congiunto per contrastare la nuova ondata della pandemia.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS