Austria, Schallenberg: “Misure restrittive anti-Covid in vigore probabilmente anche a Natale”

Il cancelliere austriaco: "Tra sei settimane la situazione non sarà tale da poter riprendere le misure precedenti"

austria

Le ultime misure entrate in vigore in Austria per contrastare la diffusione del Covid-19 resteranno probabilmente anche durante la vacanze natalizie. Lo ha detto il cancelliere austriaco, Alexander Schallenberg, in una intervista al quotidiano austriaco “Kronen Zeitung”. “Non presumo che tra sei settimane la situazione sarà tale da poter riprendere le misure precedenti”. Quindi sarà probabilmente un Natale 2G”, ha detto Schallenberg facendo riferimento alla regola del “2G”, che prende il nome dalle parole tedesche per immunizzato e guarito, ovvero la necessità di dimostrare con il pass sanitario di avere completato il ciclo vaccinale o il superamento della malattia da Covid-19 negli ultimi sei mesi, anche per le visite o la partecipazione ad eventi in hotel e cinema con un numero maggiore di 25 persone. “Molto probabilmente avremo ancora in vigore la regola 2G per Natale e Capodanno”, ha aggiunto Schallenberg. Il governo austriaco ha introdotto lo scorso venerdì una nuova stretta alla misure anti-Covid dopo un nuovo aumentato dei casi di contagio nel Paese. Per arginare la diffusione del virus, è stato introdotto il divieto per le persone non vaccinate di entrare, a partire da domani, in bar, ristoranti e parrucchieri. L’Austria ha registrato ieri 9.943 nuovi casi di contagio da Covid-19, superando il precedente record del 13 novembre 2020, quando furono rilevati 9.586 casi.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS