Biden verso il ribaltamento della legge Trump sulle trivellazioni nell’Artico

Il dipartimento per la gestione delle terre (Blm) ha in cantiere un il piano per rovesciare la misura

trivellazioni nell'Artico

L’amministrazione del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, sta disponendo tutte le misure necessarie per ribaltare una legge approvata dall’ex presidente Donald Trump che apriva la strada a nuove e più numerose trivellazioni nell’Artico. Secondo quanto riferisce il quotidiano “The Hill”, il dipartimento per la gestione delle terre (Blm) ha in cantiere un il piano per rovesciare la misura adottata dall’amministrazione Trump, che lascerebbe più dell’82 per cento della National Petroleum Reserve in Alaska disponibile per la perforazione di petrolio e gas.



L’obiettivo è quello di riportare tale percentuale al 52 per cento, come stabilito nell’era Obama. L’amministrazione Biden intende mantenere “alcune clausole di locazione e procedure operative protettive per le specie minacciate e in via di estinzione” implementate dal predecessore. La National Petroleum Reserve in Alaska (Npra) è un’area di terra sull’Alaska di proprietà del governo federale degli Stati Uniti è ha una dimensione di 95.506 chilometri quadrati. Nel 1923, l’allora presidente Warren Harding mise da parte l’area come riserva petrolifera di emergenza per la Marina statunitense. Successivamente è stata ceduta al Blm, che vende contratti di locazione per società di perforazione petrolifera della zona.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram