Bomba d’acqua sulla Capitale

La temperatura si è abbassata e in particolare nelle zone del centro ci sono forti precipitazioni di grandine

Un’ora e mezza di pioggia, a tratti torrenziale, o accompagnata da grandine, ha trasformato molte strade di Roma in veri e propri torrenti. La zona più colpita nel quadrante provinciale, è stata quella di Roma Nord dove, in particolare, in alcuni tratti di Corso Francia e nella zona di Ponte Milvio, l’acqua ha raggiunto il livello di oltre 50 centimetri con picchi, in zone di avvallamento, in cui l’acqua ha superato il metro e mezzo. Oltre cento le richieste di intervento arrivate ai vigili del fuoco e, tra queste, due di maggior rilievo: l’allagamento di un asilo con all’interno 40 bambini e il salvataggio di un disabile da un sottopasso allagato. In via Castelnuovo di Porto a Ponte Milvio, sono accorsi oltre ai vigili del fuoco, anche la polizia, carabinieri e polizia locale, per soccorrere i bambini e 6 adulti, tra docenti e personale dell’asilo le cui aule si sono riempite d’acqua. Tutti sono stati portati in salvo presso un vicino albergo.

Tutto questo accadeva mentre via Silvio d’Amico all’incrocio con via Gaspare Gozzi, i carabinieri della Radiomobile e i vigili del fuoco stavano portando in salvo un ragazzo disabile rimasto bloccato nell’auto in panne in un sottopassaggio allagato. Due ore di lavoro intenso per tutti, ed in particolare per i vigili del fuoco, intervenuti anche in via Malcesine in zona Monte Mario per il cedimento di un muro di cinta o per alberi caduti in più punti della città, che hanno intralciato il traffico fino alla loro rimozione. La situazione è tornata lentamente alla normalità a cominciare dalle 15, quando l’acqua ha smesso di cadere con intensità, mentre quella caduta ha cominciato a defluire.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS