Butler (Oms): “In Europa situazione preoccupante, servirebbe l’obbligo vaccinale”

Si potrebbero registrare mezzo milione di morti in più entro l'inizio del 2022

ospedale medico non vaccinati

In Europa è il momento di prendere in considerazione l’obbligo vaccinale contro il Covid-19. Lo ha affermato all’emittente britannica “Sky News” il direttore esecutivo dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per l’Europa, Robb Butler, spiegando che la situazione nel Continente è molto preoccupante, dato il rapido aumento dei casi. Si potrebbero registrare mezzo milione di morti in più entro l’inizio del 2022 se non verranno prese misure per arginare la diffusione del Covid, ha rilevato Butler.



“Siamo molto allarmati”, ha detto. “Se continuiamo sulla rotta attuale, prevediamo ulteriori 500 mila morti entro la primavera del prossimo anno”, ha aggiunto Butler. Solo il 54 per cento della popolazione dei 53 Stati membri della regione Europa dell’Oms è vaccinato, “quindi c’è ancora tanto lavoro da fare”, ha rilevato. La crescente dinamica dei contagi in Europa è dovuta in parte alla composizione della popolazione, con molte fasce vulnerabili, ma anche alla “calante immunità” dei vaccini, in particolare dopo 30 settimane.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram