Campidoglio: prima giunta dell’era Gualtieri, per Ama Au pro tempore poi Cda

A partire dalle 10:00 sono arrivati alla spicciolata i 12 nuovi assessori

gualtieri

Prima giunta per il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, che ieri – giovedì 4 novembre – ha giurato in Assemblea capitolina. A partire dalle 10:00 in Campidoglio sono arrivati alla spicciolata i 12 nuovi assessori. La seduta, nella Sala delle Bandiere, è iniziata intorno alle 11:00 ed è andata avanti per oltre un’ora. Sul tavolo della prima seduta la delibera inerente al piano di pulizia straordinaria della città e, di conseguenza, anche il riassetto della governance di Ama, la società che gestisce il ciclo dei rifiuti nella Capitale.



Oggi alle 16:00 si riunirà l’Assemblea dei soci di Ama per formalizzare le nomine. La giunta infatti ha approvato la delibera relativa alla nomina di un Amministratore unico pro tempore di Ama che avrà come primo compito la definizione di un nuovo assetto di governance, che prevederà il ruolo del Direttore generale, una figura di alto profilo ed esperta della materia che sarà selezionata con procedura di evidenza pubblica. Completata la procedura di nomina del Direttore generale, la governance sarà composta da un Cda di tre membri, nel quale l’Amministratore unico pro tempore assumerà la carica di presidente. Ancora, all’ordine dei lavori di oggi, come di rito, le nomine delle figure apicali: Albino Ruberti, capo di gabinetto; Paolo Aielli, direttore generale del Campidoglio; Giulio Bugarini, capo di segreteria; Cristina Maltese, segretaria particolare del sindaco.

Ruberti, già capo di gabinetto della Regione Lazio, arriva direttamente dalla sede di via Cristoforo Colombo dove sarà sostituito dal direttore di Ater, Andrea Napoletano. Aielli arriva dall’Istituto poligrafico della zecca dello Stato, dove è amministratore delegato. Bugarini, è stato consigliere capitolino del Pd nella scorsa consiliatura, subentrato nel settembre del 2019 dopo le dimissioni di Roberto Giachetti passato a Italia viva. Maltese, il sindaco di Roma la porta a Palazzo Senatorio dal Mef: ex consigliera del Municipio XII si era dimessa, dopo 13 anni, nel dicembre del 2019 per seguire Gualtieri al ministero. Lasciando Palazzo Senatorio il sindaco, a chi gli chiedeva conto dell’esito della prima riunione, ha risposto: “Abbiamo impostato il lavoro e il metodo di lavoro, a partire naturalmente dal piano di pulizia straordinaria e da Ama”.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram