Carabinieri e Marina, “Facciamo salpare la ricerca” per salvare bambini con malattie oncologiche

Correre per mille chilometri, da Padova a Taranto, per dare speranza ai pazienti più piccoli

Roma: Carabinieri e Marina, ?Facciamo salpare la ricerca? per salvare di bambini malati - Foto 1

Correre per mille chilometri, da Padova a Taranto, per dare speranza ai 450 bambini uccisi ogni anno in Italia da malattie oncologiche. Non è correndo che arriva alla guarigione, ma è puntando su questo sport che la fondazione Città della Speranza fa leva per sensibilizzare tutti ad uno sforzo, quello di sostenere la ricerca. Questa mattina, nel salone di rappresentanza della caserma Palidoro, sede del Comando unità mobili specializzate dell’Arma dei carabinieri, è stata presentata la terza edizione dell’iniziativa “Facciamo salpare – decollare la ricerca”. Una staffetta sportiva, organizzata dalla Fondazione Città della Speranza – Onlus, che si terrà dal 13 al 18 Settembre e che si fregia del patrocinio dello Stato maggiore della Difesa. Marina, Carabinieri, Aeronautica, Esercito sostengono l’iniziativa nata a Padova dove ha sede la Casa della Speranza e da dove la staffetta partirà il 13 settembre dalla sede del Comando interregionale Carabinieri Vittorio Veneto e si concluderà a Taranto sulla portaerei Cavour.



Nel mezzo ci sono le tappe a Ravenna, Urbino, Assisi, Spoleto, Roma e il Vaticano. Poi Cassino, Caserta, Alberobello, Grottaglie dove, nella base dell’aviazione della Marina Militare, si ricongiungeranno tutti gli staffettisti, in larga parte gli atleti delle forze armate che si saranno alternati durante il percorso, per dirigersi a Taranto sulla nave Cavour. “Con la Cavour – ha detto Stefania Fochesato, presidente della fondazione città della Speranza – contiamo di far ripartire la ricerca”. Per farlo c’è però bisogno dell’aiuto di tutti. “L’emergenza del Covid – ha detto- ha dimostrato che nulla è impossibile. In un anno si è arrivati ad un vaccino, quando prima ce ne volevano dieci. È stato così dimostrato che se c’è sforzo collettivo verso un obiettivo comune, con finanziamenti massicci, nulla è impossibile. Dieci anni fa, su 10 bambini colpiti di malattie oncologiche se ne salvavano due. Oggi se ne salvano 8 ma comunque, solo in Italia, muoiono ogni anno 450 bambini. Se tutti ci sforzassimo per salvarli ci riusciremmo”. Parole di speranza anche dal il Generale di divisione Massimo Mennitti – Capo del V reparto del Comando generale dell’Arma dei carabinieri ed il Contrammiraglio Angelo Virdis – Capo ufficio pubblica informazione e comunicazione della Marina Militare. La raccolta fondi avviene attraverso la vendita di on line di una stola realizzata dal Maestro Claudio Cutuli realizzata con un filato ottenuto dalla fibra di ortica.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su FacebookTwitterLinkedInInstagram, Telegram