Casa Bianca: “Mai sospeso il pacchetto di aiuti militari all’Ucraina”

“L'idea che abbiamo sospeso l'assistenza di sicurezza non ha senso", ha detto la portavoce Jen Psaki

casa bianca usa

L’amministrazione presidenziale degli Stati Uniti non ha mai deciso di sospendere il pacchetto di aiuti militari all’Ucraina. Lo ha reso noto la Casa Bianca in risposta alle indiscrezioni pubblicate sui media statunitensi, secondo cui il governo Usa avrebbe deciso di sospendere l’assistenza destinata alla sicurezza del Paese dell’Europa per un valore di 100 milioni di dollari.



“L’idea che abbiamo sospeso l’assistenza di sicurezza all’Ucraina non ha senso. Proprio la scorsa settimana, in vista del vertice Usa-Russia, abbiamo fornito un pacchetto di 150 milioni di dollari di assistenza alla sicurezza, inclusa quella per le armi letali. Ora abbiamo fornito l’intero importo stanziato dal Congresso attraverso l’iniziativa di assistenza alla sicurezza in Ucraina”, ha detto la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki.

Il sito di informazione “Politico” ha scritto ieri che l’amministrazione del presidente Biden, ha temporaneamente sospeso un pacchetto di aiuti militari all’Ucraina che includerebbe armi letali, un piano originariamente progettato in risposta ai movimenti di truppe russe lungo il confine con l’Ucraina nei mesi scorsi. La testata ha precisato che il pacchetto di aiuti varrebbe fino a 100 milioni di dollari. Il Consiglio di sicurezza nazionale avrebbe ordinato ai funzionari di organizzare gli aiuti, nel momento in cui Washington mostrava preoccupazione per le manovre militari di Mosca in Crimea e al confine con l’Ucraina.



La proposta sarebbe stata sospesa dopo che la Russia ha annunciato che avrebbe ritirato le truppe di stanza vicino all’Ucraina e in vista del vertice di alto livello tra il presidente Joe Biden e l’omologo russo Vladimir Putin a Ginevra. Il quotidiano “Washington Post” ha riferito che l’amministrazione ha preso in considerazione e ora ha congelato il pacchetto, in ottemperanza al fatto che Biden ha scelto di mostrare segni di apertura a Putin nell’ambito del bilaterale in Svizzera.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS