Clima, Draghi all’Onu: “Rispettare la promessa dei 100 miliardi per la transizione”

Il premier è intervenuto in videoconferenza alla Tavola rotonda a margine dell'Assemblea generale

draghi onu green pass

La transizione energetica è cruciale e dobbiamo rispettare la promessa di mettere a disposizione 100 miliardi di dollari. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo in videoconferenza alla Tavola rotonda sui cambiamenti climatici che si svolge a New York a margine della 76ma Assemblea generale delle Nazioni Unite. “Come presidenza del G20 e partner del Regno Unito nella Cop 26, l’Italia sta facendo del suo meglio per promuovere la fiducia necessaria su questi temi a livello multilaterale. Siamo impegnati a fissare obiettivi ambiziosi e lungimiranti secondo i tre pilastri principali dell’accordo di Parigi: la mitigazione, l’adattamento e il finanziamento”, ha detto Draghi, secondo il quale il successo verrà misurato sulla nostra capacità di rispondere alle istanze dei giovani con azioni ambiziose.



Draghi: “Necessario mobilitare il settore privato”

“Perciò, finanziare la transizione è cruciale e dobbiamo rispettare la promessa di mettere a disposizione 100 miliardi di dollari. Ma, allo stesso tempo, dobbiamo essere consapevoli che le sole risorse pubbliche non possono sopportare l’intero costo della transizione. Mobilitare il settore privato è ugualmente cruciale. Le autorità pubbliche, attraverso investimenti mirati e politiche abilitanti, possono creare le condizioni per dare impulso agli investimenti privati”, ha aggiunto Draghi, ricordando che il G20 ha istituito il Gruppo di lavoro sulla finanza sostenibile con l’obiettivo di costruire una visione comune, lungimirante e di alto livello, sugli strumenti per rafforzare la finanza sostenibile, affinché possa sostenere gli obiettivi dell’Agenda 2030. “Il G20 sta anche compiendo progressi importanti rispetto al coordinamento delle strategie per la transizione verde, che dovrebbero includere un aumento degli investimenti in infrastrutture sostenibili e nelle tecnologie innovative per la decarbonizzazione. Perciò, l’Italia farà la sua parte. Siamo pronti ad annunciare un nuovo impegno economico per il clima nelle prossime settimane”, ha concluso.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su FacebookTwitterLinkedInInstagram, Telegram