Consiglio d’Europa: tre le priorità al centro della presidenza italiana del Comitato dei ministri

Il nuovo presidente del Comitato dei ministri è Luigi di Maio

La presidenza del Comitato dei ministri del Consiglio d’Europa è passata oggi dall’Ungheria all’Italia nel corso di una riunione alla presenza dei rappresentanti dei 47 Stati membri dell’Organizzazione. Secondo quanto riferito dalla stessa organizzazione internazionale, il presidente uscente, il ministro degli Affari esteri e del Commercio dell’Ungheria Peter Szijjarto, ha presentato al Comitato dei ministri i risultati della presidenza del suo Paese.



Il nuovo presidente del Comitato dei ministri, Luigi di Maio, ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale dell’Italia, ha delineato le priorità della Presidenza italiana per il prossimo semestre. L’Italia si concentrerà su tre temi principali: riaffermare i nostri principi e valori condivisi; rafforzare l’emancipazione delle donne e i diritti di bambini e adolescenti; e costruire un futuro incentrato sulle persone. Durante la riunione, il Comitato dei ministri ha adottato un secondo protocollo addizionale alla Convenzione sulla criminalità informatica (“Convenzione di Budapest”) relativo al rafforzamento della cooperazione e della divulgazione delle prove elettroniche.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram