Covid: 4.452 nuovi casi, 201 i decessi. Rapporto tamponi-positivi scende all’1,7%

E' quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute sulla diffusione del coronavirus in Italia

covid

Sono 4.452 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Italia, in aumento rispetto a ieri quando erano stati 3.455, per un totale di 4.167.025 dall’inizio dell’epidemia. Sono 201 i decessi, in aumento rispetto ai 140 di ieri. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute sulla diffusione del coronavirus nel nostro Paese. Quanto ai tamponi effettuati, oggi sono 262.864 rispetto ai 118.924 di ieri, con un rapporto tamponi-positivi che scende all’1,7 per cento rispetto al 2,8 per cento di ieri. Il numero degli attualmente positivi è di 315.308, in calo di 7.583 unità rispetto a ieri. I dimessi/guariti sono 11.831, per un totale di 3.727.220 dall’inizio dell’epidemia. Sono 1.689 le persone ricoverate in terapia intensiva, 65 in meno rispetto a ieri. Le persone ricoverate con sintomi sono 11.539. A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di contagi sono la Lombardia (598), la Campania (598), il Piemonte (437) e la Sicilia (411).



Mentre sono 28.074.383 i vaccini anti-Covid somministrati nel nostro Paese, il 93,2 per cento delle dosi finora consegnate, pari a 30.132.960 (19.999.980 Pfizer/BioNTech, 7.019.480 di AstraZeneca, 2.607.700 di Moderna e 505.800 di Johnson & Johnson), mentre ammonta a 8.921.028 il totale delle persone vaccinate a cui sono state somministrate la prima e la seconda dose di vaccino. Lo riferisce il bollettino elaborato da ministero della Salute, presidenza del Consiglio dei ministri e dal commissario straordinario al Covid-19, aggiornato alle 17:13 di oggi. La somministrazione ha riguardato 15.719.110 donne e 12.355.273 uomini. Nel dettaglio, le dosi sono state somministrate a 6.827.695 over 80, 5.733.644 soggetti fragili o caregiver, 3.390.507 operatori sanitari, 958.296 unità di personale non sanitario impiegato in strutture sanitarie e in attività lavorativa a rischio, 685.609 ospiti di strutture residenziali, 4.298.556 nella fascia di età compresa tra 70 e 79 anni, 2.991.726 nella fascia di età compresa tra 60 e 69 anni, 1.411.231 personale scolastico, 427.300 nel comparto Difesa e 1.349.819 altre categorie. Per quanto riguarda la suddivisione territoriale, in testa in termini di dosi somministrate la Lombardia con 4.866.504 (il 95,8 per cento delle dosi ricevute), il Lazio con 2.714.906 (il 90,9 per cento) e la Campania 2.556.463 (il 93,4 per cento).

 



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici anche sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram