Covid: Agenas, in otto regioni aumentano ricoveri, in sei le terapie intensive

È quanto emerge dall'ultimo monitoraggio dell'Agenzia nazionale per i servizi sanitari

covid omicron

In otto regioni cresce l’occupazione dei posti letto occupati da pazienti Covid, mentre in altre sei sale il numero di pazienti Covid in terapia intensiva. È quanto emerge dall’ultimo monitoraggio dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari (Agenas). Per quanto riguarda i posti letto Covid in reparto l’aumento riguarda Calabria (al 7 per cento), Marche (al 10 per cento), Puglia (al 4 per cento), Piemonte (al 5 per cento), Toscana (all’8 per cento), Umbria (al 7 per cento), Sardegna (al 6 per cento) e Bolzano (al 9 per cento). La situazione è stabile in Friuli Venezia Giulia, che ha tuttavia livelli oltre la soglia, pari al 15 per cento per le rianimazioni e al 17 per cento per le aree mediche.



Le regioni in cui aumenta la percentuale di pazienti Covid ricoverati nelle terapie intensive sono Basilicata (al 2 per cento), Lombardia (all’11 per cento), Veneto (al 6 per cento), Piemonte (al 6 per cento), Sicilia (al 10 per cento) e Trento (al 10 per cento). Guardando ai dati a livello nazionale, secondo l’Agenas, i pazienti Covid occupano il 6 per cento delle terapie intensive e l’8 per cento dei posti in reparto, valori sotto la soglia limite, rispettivamente al 10 per cento e 15 per cento.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS