Covid, Grecia: entrano in vigore misure per persone non vaccinate

I cittadini non vaccinati da oggi dovranno produrre un test rapido o Pcr negativo per entrare in banche, uffici pubblici, esercizi commerciali, luoghi di intrattenimento e negozi di parrucchieri

mitsotakis grecia

A partire da oggi entrano in vigore in Grecia le misure disposte dal governo per le persone non vaccinate contro il Covid-19. I cittadini non vaccinati da oggi dovranno produrre un test rapido o Pcr negativo per entrare in banche, uffici pubblici, esercizi commerciali, luoghi di intrattenimento e negozi di parrucchieri. Tale disposizione non si applicherà a negozi di alimentari, farmacie e luoghi di culto, sebbene la Chiesa ortodossa abbia esortato i non vaccinati a sottoporsi a test prima di partecipare ai riti religiosi. In base alle nuove regole, tutti i lavoratori non vaccinati nel settore privato e pubblico dovranno sostenere due tamponi a settimana (test rapido o Pcr). Tale disposizione non si applicherà negli alimentari e nei luoghi di culto. I minori non vaccinati avranno bisogno di un tampone fai da te negativo per entrare in qualsiasi struttura che si rivolga a una clientela mista.



Nei giorni scorsi, il primo ministro greco, Kyriakos Mitsotakis, ha difeso la decisione del suo governo di inasprire le misure restrittive sulle persone non vaccinate contro il Covid-19. Secondo Mitsotakis, la decisione è stata necessaria per arginare la diffusione del coronavirus dopo il forte aumento dei casi degli ultimi giorni. “Ora che il vaccino è disponibile, l’attività economica e sociale non verrà interrotta”, ha detto Mitsotakis. “Nel frattempo, coloro che non hanno ancora salvaguardato (la loro salute) con il vaccino dovranno sottoporsi a un monitoraggio più rigoroso, con test più frequenti, in modo da proteggere se stessi e le persone che li circondano”, ha affermato.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS