Covid, Iss: incidenza più elevata nella popolazione di età inferiore ai 12 anni

Lo segnala il report sull'andamento epidemiologico dell'Istituto superiore di sanità diffuso oggi

vaccini eterologa covid

“Nell’ultima settimana si osserva un aumento dell’incidenza in tutte le fasce d’età; in particolare nella popolazione di età inferiore ai 12 anni, attualmente non eleggibile per la vaccinazione e che mostra un’incidenza più elevata rispetto alle altre fasce d’età”. Lo evidenzia il report esteso sull’andamento epidemiologico dell’Istituto superiore di sanità (Iss), che è stato diffuso oggi. “Negli ultimi 30 giorni sono stati notificati 61.908 casi (37,7 per cento) fra i non vaccinati, 4.260 casi (2,6 per cento) fra i vaccinati con ciclo incompleto, 81.740 casi (49,7 per cento) fra i vaccinati con ciclo completo entro sei mesi, 15.519 (9,4 per cento) fra i vaccinati con ciclo completo da oltre sei mesi e 969 casi (0,6 per cento) fra i vaccinati con ciclo completo con dose aggiuntiva/booster – continua il documento -. Il 49,1 per cento delle ospedalizzazioni, il 64,2 per cento dei ricoveri in terapia intensiva e il 44 per cento dei decessi sono avvenuti tra coloro che non hanno ricevuto alcuna dose di vaccino”.



“Dopo sei mesi dal completamento del ciclo vaccinale, scende dal 72 al 40 per cento l’efficacia nel prevenire qualsiasi diagnosi sintomatica o asintomatica di Covid-19 rispetto ai non vaccinati”. “Dopo 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale si osserva una forte diminuzione dell’efficacia vaccinale nel prevenire le diagnosi in corrispondenza di tutte le fasce di età. In generale, su tutta la popolazione – continua il documento – l’efficacia vaccinale passa dal 72,5 per cento nei vaccinati con ciclo completo entro sei mesi rispetto ai non vaccinati, al 40,1 per cento nei vaccinati con ciclo completo da oltre sei mesi rispetto ai non vaccinati. Nel caso di malattia severa, la differenza fra vaccinati con ciclo completo da oltre e da meno di sei mesi risulta minore. Si osserva, infatti, una decrescita dell’efficacia vaccinale di circa 10 punti percentuali, in quanto l’efficacia per i vaccinati con ciclo completo da meno di sei mesi è pari al 91,6 per cento, mentre risulta pari all’80,9 per cento per i vaccinati con ciclo completo da oltre sei mesi, rispetto ai non vaccinati”.

 



 

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS