Covid, perquisizioni in tutta Italia a No vax
e No Green pass attivi sui canali Telegram

Due le operazioni partite in contemporanea tra la Liguria e la Toscana. Minacce a politici e virologi

polizia-stazione ferroviaria-covid

La Polizia di Stato ha eseguito 29 perquisizioni, su tutto il territorio nazionale, a carico di soggetti appartenenti ai sodalizi No vax – No Green pass, molto attivi su canali Telegram. I reati ipotizzati vanno, a seconda delle diverse singole posizioni, dalla costituzione e partecipazione ad associazione segreta, all’istigazione, all’interruzione di pubblico servizio e all’associazione per delinquere finalizzata a compiere danneggiamenti. Il compartimento Polizia postale e delle comunicazioni della Liguria, con il coordinamento del servizio di Polizia postale e delle comunicazioni ed in collaborazione con altri compartimenti regionali e con le Digos delle questure territorialmente competenti, hanno eseguito 24 perquisizioni disposte dalla Dda della procura della Repubblica di Genova. L’indagine sarebbe stata avviata in un contesto più ampio, accertare gli autori di minacce rivolte a esponenti delle istituzioni regionali e a un medico infettivologo. La Digos della questura di Firenze, ha eseguito altre 5 perquisizioni a carico di altrettante persone attive in rete e ricollegabili al movimento “V_V”, ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata a compiere danneggiamenti ed altri reati.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS