Cts: seconda dose eterologa per gli under 60 che hanno ricevuto AstraZeneca

Locatelli: "Nessuno svantaggio dalla combinazione di vaccini diversi"

astraZeneca

Il Cts ha raccomandato per le prime dosi di vaccinazioni di riservare il preparato di Astrazeneca per le persone sopra i 60 anni. Lo ha affermato il coordinatore del Cts, Franco Locatelli, nel corso di una conferenza stampa. Il Cts “ha ritenuto opportuno rivalutare le indicazioni all’uso del vaccino Astrazeneca perché essendo mutato lo scenario, il rapporto fra vaccinazione e rischi cambia”, ha aggiunto, ricordando che i fenomeni di rischio dopo la seconda dose sono “estremamente rari e non ci sono casi” di complicanze “in Italia”.

Over 60: dopo AstraZeneca seconda dose con altro vaccino

Per coloro che hanno meno di 60 anni di età e che hanno ricevuto la prima dose di vaccino Astrazeneca, “in assenza di segnali di allerta preoccupanti il Cts ha comunque deciso di raccomandare l’ipotesi di una vaccinazione eterologa per la seconda dose, con una diversa tipologia di vaccino”, ha chiarito l’esperto. “I vaccini hanno salvato molte vite ed Astrazeneca, in altri Paesi, ha portato numeri che noi invidiavamo”, ha aggiunto il coordinatore del Cts. Ci sono “tutti i presupposti per ipotizzare che combinare due tipologie di vaccini non porti alcuno svantaggio ma anzi qualche vantaggio”, ha spiegato.

Figliuolo: “La campagna vaccinale prosegue come previsto”

“La campagna di vaccinazioni prosegue secondo i piani: andiamo bene perché il 45 per cento della popolazione ha già ricevuto una dose”. Lo afferma il commissario all’emergenza, Francesco Paolo Figliuolo. “Dobbiamo arrivare all’80 per cento degli italiani vaccinati entro settembre”, ha aggiunto. “Prima di ferragosto alcuni grandi hub vaccinali nella regione Lazio verranno chiusi perché anche senza di loro si potrà continuare a vaccinare”, ha detto il commissario all’emergenza. Aumentando le dosi di vaccino per medici di famiglia e farmacisti “si andrà verso la chiusura dei grandi hub”, ha aggiunto.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram