New York: De Blasio impone vaccinazione obbligatoria nel settore privato

Il sindaco ha precisato che il provvedimento entrerà in vigore il prossimo 27 dicembre

New York usa

Il sindaco di New York Bill De Blasio imporrà a tutti i datori di lavoro della città di richiedere dal prossimo 27 dicembre un attestato di avvenuta vaccinazione ai loro dipendenti e collaboratori, in quella che ha definito una “strategia preventiva” per evitare l’ulteriore diffusione delle infezioni da Covid-19.



In un intervento tenuto oggi ai microfoni di “Msnbc”, De Blasio ha precisato che il provvedimento ed entrerà in vigore il prossimo 27 dicembre, aggiungendo che la sua amministrazione preciserà nel corso della giornata i requisiti richiesti e le misure che verranno prese per velocizzare il processo di vaccinazione in corso. “Abbiamo deciso di mettere in atto un attacco preventivo (al Covid) e fare davvero qualcosa di audace per fermare l’ulteriore crescita di contagi e i pericoli che stanno causando a tutti noi”, ha detto ancora De Blasio, facendo riferimento alle imminenti festività ed ai rischi connessi. Il provvedimento interessa un totale di 184mila imprese attive nella Grande Mela.

“Siamo concentrati su come rendere più rapida e ottimizzare la vaccinazione, in modo da poter superare la Omicron e le altre varianti”, ha detto ancora il sindaco, aggiungendo che i bambini di età compresa tra i cinque e gli undici anni dovranno aver ricevuto almeno la prima dose per mangiare nelle mense e partecipare ad altre attività al chiuso, mentre i maggiori di 12 anni dovranno ricevere anche la seconda dose entro il 27 dicembre, oppure la dose unica di Johnson & Johnson. Ad oggi, solo il 20 per cento dei bambini di meno di 12 anni residenti in città è stato vaccinato.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS