Donbass: scontri a fuoco fra forze ucraine e separatisti, tre vittime e diversi feriti

I media legati ai separatisti riportano di un attacco delle forze di Kiev contro il villaggio di Mikhailovka

È di un militante filorusso ucciso e due feriti il bilancio di uno scontro fra i separatisti dell’autoproclamata repubblica di Donestk e le Forze armate ucraine. I media legati ai separatisti riportano di un attacco delle forze di Kiev contro il villaggio di Mikhailovka, nella regione di Horlivka, e sull’area della miniera Trudovskaya, a Donetsk. Nel primo caso, le unità della 25ma brigata aviotrasportata delle Forze armate dell’Ucraina hanno sparato utilizzando lanciagranate pesanti automatici, nel secondo, unità della 54ma brigata meccanizzata separata hanno sparato a ovest di Donetsk con mortai da 120 millimetri. In seguito ai bombardamenti sarebbe morto un miliziano di Donestk, mentre altri due sono rimasti feriti e sono al momento ricoverati in una struttura sanitaria a Donetsk. Secondo quanto riportato, tuttavia, anche fra le Forze armate ucraine vi sarebbero almeno due vittime e tre feriti, causati dal fuoco di risposta dei separatisti.



Secondo quanto riferito da fonti di Donestk, sarebbero state le forze di Kiev ad aprire il fuoco, inasprendo la situazione lungo la linea di contatto già tesa da diversi giorni. Ieri le Forze armate ucraine avevano ingaggiato degli scontri a fuoco due volte nell’area di Gorlovka utilizzando, secondo quanto riportato dai separatisti, dei mortai da 82 millimetri e lanciagranate anticarro; e nell’area di Mariupol, utilizzando lanciagranate anticarro pesanti. Nell’autoproclamta repubblica popolare di Luhansk, invece, è stato registrato un bombardamento verso il villaggio di Zolotoe-5 che sarebbe finito sotto il fuoco di alcuni lanciagranate, senza che tuttavia siano stati provocati danni materiali, vittime e feriti.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS