Doppio colpo di Fincantieri in Asia: fornirà otto fregate alla Marina indonesiana

Parteciperà anche al programma per la costruzione di portaerei per la Marina della Corea del Sud

Fincantieri

Doppio colpo in Asia per Fincantieri: il gruppo triestino ha annunciato stamattina la firma di un contratto con il ministero della Difesa indonesiano per la fornitura di sei fregate classe Fremm, a cui si aggiungono l’ammodernamento e la vendita di due fregate classe Maestrale e il relativo sostegno logistico. L’accordo vede Fincantieri nel ruolo di prime contractor e – oltre a contribuire al rafforzamento della cooperazione tra Italia ed Indonesia nell’area del Pacifico – avrà importanti ricadute occupazionali e di filiera, dal momento che le attività coinvolgeranno gli stabilimenti italiani del gruppo navale e una serie di società tra cui Leonardo. “Questo programma ha una rilevanza strategica straordinaria in termini di ritorno economico per il Paese e per la filiera della difesa italiana: a Fincantieri garantisce un forte posizionamento nell’area, aprendo la strada ad ulteriori trattative per altri programmi in fase di discussione nel settore civile”, ha commentato Giuseppe Bono, amministratore delegato del gruppo triestino, ringraziando la Marina militare italiana per il suo contributo alla realizzazione delle unità navali.

Non solo: la società ha anche firmato un contratto con il gruppo sudcoreano Daewoo Shipbuilding and Marine Engineering (Dsme) per fornire sostegno al conceptual design della nuova classe di portaerei Cvx per la Marina della Corea del Sud. L’accordo – siglato nel quadro del salone navale Madex (International Maritime Defense Industry Exhibition) 2021 – prevede una gara per il basic design a partire dalla seconda metà del 2021, mentre la progettazione di dettaglio e la costruzione prenderanno avvio negli anni successivi. Il contratto è stato siglato da Jung Woo Sung, vicepresidente Naval and Special ship marketing division di Dsme, e il regional Sales manager di Fincantieri Marco Cerruti, alla presenza dell’ambasciatore italiano a Seul, Federica Failla, dell’ammiraglio di squadra Dario Giacomin, vicesegretario generale e vicedirettore nazionale degli Armamenti, e dell’ammiraglio di divisione Antonio Natale, Advisor del capo di Stato maggiore della Marina militare. Nello specifico, Fincantieri fornirà a Dsme una consulenza sulla base dell’esperienza maturata con la costruzione della Lhd (Landing Helicopter Dock) Trieste, che verrà consegnata il prossimo anno alla Marina militare italiana. L’accordo, si legge in una nota del Gruppo, è funzionale al rafforzamento della presenza nel Paese e alla cooperazione bilaterale tra Roma e Seul.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram