Ecuador: trovati impiccati sette detenuti nel carcere di Guayaquil

Si tratta della stessa struttura in cui a fine settembre gli scontri hanno causato 119 morti

ecuador - Guayaquil - carcere

Le autorità dell’Ecuador hanno riferito che sono stati trovati sette detenuti morti per impiccagione nel carcere Litoral, a Guayaquil. Si tratta dello stesso penitenziario nel quale, alla fine di settembre, violenti scontri tra bande si sono chiusi con la morte di quasi 120 persone. I corpi senza vita dei detenuti, riferiscono i media citando fonti della polizia, sono stati rinvenuti nella zona dedicata alle visite private. Dalle prime indagini sembrerebbe che i sette si sarebbero suicidati, segnala il quotidiano “El Universal” ricordando l’analogia con i quattro prigionieri morti col cappio, lo scorso 14 settembre, nella stessa zona del penitenziario. Il carcere appare dunque ancora teatro dello scontro tra bande per il suo controllo. L’episodio più drammatico risale al 28 settembre, con la morte di 119 persone e 79 feriti. L’emergenza, senza precedenti nella storia del Paese andino, ha spinto il presidente Guillermo Lasso a decretare lo stato di emergenza in tutta la rete dei penitenziari, per 60 giorni. A fronte della situazione di insicurezza generale, lunedì scorso, Lasso ha anche decretato uno stato di emergenza in tutto il territorio nazionale, disponendo l’invio delle forze armate in ausilio alla polizia.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su FacebookTwitterLinkedInInstagram, Telegram