Editoria: Vivendi chiede l’autorizzazione per acquistare il 29,9% del capitale di Prisa

Si tratta della prima azienda del settore delle comunicazioni spagnola ed editrice di "El Pais"

Vivendi_headquarters

Il gruppo editoriale francese Vivendi ha inviato una lettera alla società Prisa per comunicare di aver chiesto al governo spagnolo il permesso di acquistare sino al 29,9 per cento del capitale sociale del gruppo del quale già detiene il 9,93 per cento. Lo riferisce lo stesso quotidiano “El Pais”. Prisa è la prima azienda del settore delle comunicazioni spagnola ed editrice, fra gli altri, proprio di “El Pais”.



In caso di risposta positiva del governo iberico, Vivendi non supererà la quota del 30 per cento del capitale che obbligherebbe la società francese a presentare un’offerta pubblica di acquisto. Vivendi ha formalizzato la richiesta il 21 ottobre scorso in base alle legge che stabilisce la necessità per gli investitori stranieri di ottenere l’autorizzazione del governo per acquisire almeno il 10 per cento o più del capitale sociale di una società spagnola o se la transazione riguarda settori considerati strategici, come nel caso dei media. Attualmente, il principale azionista di Prisa è il fondo britannico Amber Capital, con il 29,8 per cento, seguito da Vivendi con il 9,93 per cento, Telefonica con il 9 per cento e, infine, Rucandio con il 7,6 per cento.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram