Egitto: firmata intesa per progetto di raffinazione da 380 milioni di dollari

L’operazione ha ricevuto investimenti per circa 6 miliardi di sterline

Petrofac libia tunisia petroleum pettolio

Il ministro del Petrolio e delle risorse minerarie dell’Egitto, Tarek el Molla, ha assistito alla firma di un protocollo d’intesa tra la società Assiut Petroleum Refining e i partner Enppi e Petrojet, per stabilire un nuovo progetto di distillazione atmosferica presso la raffineria Assiut.



L’operazione ha ricevuto investimenti per circa 6 miliardi di sterline (380 milioni di dollari). Lo ha riferito il quotidiano specializzato in questioni energetiche “Attaqa”, affermando che la capacità progettuale del progetto è di 5 milioni di tonnellate di greggio all’anno. La struttura contribuirà alla sostenibilità del funzionamento dei progetti attuali e futuri, inclusa un’unità di recupero del gas. Il progetto si inserisce nel quadro dei lavori in corso per gli ampliamenti della raffineria di Assiut, fulcro dell’approvvigionamento di prodotti petroliferi dell’Alto Egitto, che comprende un complesso per la produzione di carburanti ad alto numero di ottani (per un valore di 450 milioni di dollari), e un complesso per la produzione di diesel (un investimento dal valore di circa 2,9 miliardi di dollari).

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram