Elezioni Londra, l’insolita candidatura a sindaco del comico Count Binface

"Conte Testa di Cestino", interpretato dal comico 41enne Jon Harvey, è probabilmente il candidato più particolare

Count Binface, interpretato dal comico 41 enne Jon Harvey, è probabilmente il candidato più particolare per la poltrona da sindaco di Londra. Il candidato indipendente, il cui nome si traduce letteralmente come “Conte Testa di Cestino”, ha affermato di essere “più qualificato” di qualsiasi altro candidato per governare la capitale britannica. Il Conte, che si è autoproclamato essere un “guerriero spaziale interplanetario”, ha affermato che sta partecipando alla competizione elettorale per “vincere”. Il Conte aveva precedentemente sfidato il primo ministro Boris Johnson nella sua circoscrizione durante le elezioni del 2019, con il nome di Lord Buckethead (Lord Testa di Secchio). Secondo il suo programma, pubblicato nel mese di aprile, qualora Binface vincesse si è proposto di rinominare il London Bridge come “Phoebe Waller Bridge”, in onore della famosa attrice e commediografa britannica, e vorrebbe che Londra si riunisse all’Unione europea come entità a sé stante. In precedenti interviste Binface ha dichiarato che le elezioni sarebbero “spazzatura” per come si prospettano, per cui, essendo la spazzatura “manna dal cielo” per il Conte, quest’ultimo ha dichiarato di adorarle. Il Conte ha inoltre spiegato che questa sarebbe la “prima elezione a sindaco sul vostro pianeta”, ma ha anche rivelato di essersi “dilettato” con la politica locale sul suo “pianeta” nel “Quadrante Sigma”.



Insomma un candidato decisamente sui generis per guidare la capitale britannica. Binface nel gennaio 2020 aveva avviato una raccolta fondi per finanziare la propria “campagna elettorale”, affermando che il sostegno sarebbe stato investito in “supporto a politiche sensate”, ma promettendo che qualsiasi denaro “non utilizzato” dalla campagna sarebbe stato donato all’organizzazione in supporto dei senzatetto “Shelter”. Tra le altre politiche proposte da Binface, un’ordinanza che impedisca la vendita di cornetti e croissant a prezzi superiori a una sterlina. L’obiettivo finale del Conte sarebbe quello di “lasciare un segno” nella “politica intergalattica”. Un sondaggio condotto la scorsa settimana ha rivelato che il supporto per Count Binface si aggirerebbe attorno all’1 per cento, rendendolo potenzialmente non il candidato meno votato tra i 20 candidati alla poltrona di sindaco. Il “primato” negativo spetterebbe a Laurence Fox, ex attore e candidato che ha incentrato tutta la propria campagna contro le politiche anticontagio e le restrizioni.

Count Binface
Count Binface

 



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici anche sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram