Emirati-Regno Unito: Abu Dhabi investirà 11 miliardi di euro nelle industrie britanniche

L’Ufficio per gli investimenti del Regno Unito e la compagnia emiratina Mubadala hanno siglato ieri a Downing Street un accordo

Londra regno unito la manica

L’Ufficio per gli investimenti del Regno Unito (Ofi) e la compagnia emiratina Mubadala, fondo sovrano di Abu Dhabi, hanno siglato ieri a Downing Street, a Londra, un accordo per espandere ulteriormente il Partenariato sovrano negli investimenti (Sip) fra i due Paesi, annunciato nel marzo di quest’anno. Nei prossimi cinque anni, il Partenariato guiderà – secondo l’agenzia di stampa emiratina “Wam” – un aumento significativo degli investimenti in tre ulteriori settori: tecnologia, infrastrutture, transizione energetica. Nel quadro dell’accordo di ieri, gli Emirati stanzieranno 10 miliardi di sterline (circa 11,7 miliardi di euro) tramite il Sip, che diverrà la principale piattaforma di investimenti nel quadro del nuovo quadro bilaterale “Partnership for the Future”. Quest’ultimo è stato definito proprio ieri durante l’incontro avvenuto a Downing Street tra il principe ereditario di Abu Dhabi, Mohammed bin Zayed Al Nahyan, e il primo ministro britannico, Boris Johnson. Il Regno Unito e gli Emirati hanno una solida relazione commerciale e di investimenti, con un interscambio commerciale pari complessivamente a 18,6 miliardi di sterline (21,7 miliardi di euro) nel 2019 e, nello stesso anno, investimenti reciproci per 13,4 miliardi di sterline (15,6 miliardi di euro).



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS