Etiopia: ribelli tigrini e oromo formano fronte comune con l’opposizione contro Ahmed

La firma per la creazione dell’intesa dovrebbe avvenire oggi a Washington

Abiy Ahmed-Etiopia

Diversi gruppi ribelli e di opposizione etiopi hanno intenzione di stringere un’alleanza politica contro il primo ministro Abiy Ahmed. Lo ha reso noto Odaa Tarbii, portavoce dell’Esercito di liberazione oromo (Ola). La firma per la creazione dell’intesa dovrebbe avvenire oggi, venerdì 5 novembre, a Washington, in concomitanza con la visita in Etiopia dell’inviato degli Stati Uniti per il Corno d’Africa, Jeffrey Feltman. Il gruppo, spiega Tarbii, lavorerà per stabilire un governo di transizione in caso di caduta dell’attuale esecutivo. Quello che sarà il Fronte unito delle forze federaliste etiopi unirà almeno nove entità tra cui il Fronte di liberazione del popolo del Tigrè (Tplf), che è stato in guerra con il governo di Abiy nel corso dell’ultimo anno. Yohanees Abraha, rappresentante dell’alleanza, ha spiegato che il nuovo gruppo vuole anche istituire un nuovo governo in grado di riconoscere i poteri e i diritti delle varie regioni etiopi.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS