Figliuolo: “Arriviamo al 70% delle prime dosi grazie anche ai giovani tra i 12 e i 19 anni”

Il commissario straordinario per l'emergenza Covid sull'andamento della campagna vaccinale

vaccini FIGLIUOLO

Oggi in Italia si raggiungeranno 73 milioni di dosi somministrate pari al 70 per cento di persone raggiunte con prima dose – considerando la popolazione vaccinabile over 12 anni – e oltre il 65 per cento di quelle completamente vaccinate: un grande risultato che si deve anche ai giovani nella fascia 12/19 anni che da soli hanno richiesto negli ultimi giorni oltre il 20 per cento delle dosi ottenendo così la massima protezione nei confronti del Covid-19. Lo afferma il commissario straordinario per l’emergenza Covid, il generale Francesco Paolo Figliuolo, secondo cui si tratta di dati che, suddivisi per fasce di età, permettono di avere un quadro confortante dove vediamo che il numero dei vaccinati raggiunge oltre il 91 per cento nella fascia over 80, oltre 86 per cento nella fascia 70-79, oltre 80 per cento nella fascia 60-69, e oltre il 71 per cento nella fascia 50-59. Figliuolo ha evidenziato l’andamento positivo della campagna, sottolineando tra le priorità la fascia 50-59 che ha già completato il 71 per cento di persone vaccinate, quella di raggiungere il più grande numero possibile di giovani e di persone che appartengono al settore scolastico e universitario, in modo da favorire la massima sicurezza per le riaperture degli istituti di formazione nel mese di settembre.



LA CAMPAGNA VACCINALE

Sono 72.920.991 i vaccini anti-Covid somministrati nel nostro Paese, il 95,2 per cento delle dosi finora consegnate, pari a 76.586.691 (53.751.245 Pfizer/BioNTech, 12.012.058 Vaxzevria di AstraZeneca, 8.816.751 di Moderna e 2.006.637 di Johnson & Johnson), mentre ammonta a 35.128.774 (il 65,04 per cento della popolazione over 12) il totale delle persone vaccinate cui sono state somministrate la prima e la seconda dose di vaccino. Lo riporta il bollettino elaborato da Presidenza del Consiglio dei ministri, ministero della Salute e struttura del commissario straordinario al Covid-19, aggiornato alle 06:11 di oggi. Per quanto riguarda la suddivisione territoriale, in testa in termini di dosi somministrate c’è la Lombardia con 12.983.262 (98,6 per cento delle dosi ricevute), seguita da Lazio con 7.357.330 (94,1 per cento) e Campania con 6.894.003 (92,9 per cento).

IL MINISTRO DELLA SALUTE

“Oggi in Italia superiamo il 70 per cento di persone vaccinabili che hanno avuto almeno la prima dose. È un risultato molto incoraggiante”. Lo scrive su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza. “Dobbiamo continuare su questa strada perché i vaccini sono lo strumento migliore per aprire una stagione diversa – aggiunge -. Grazie a tutta la squadra che lavora ogni giorno a questo obiettivo in ogni angolo del Paese”.



IL NUMERO DEI CONTAGI

Sono 6.968 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime ore in Italia, per un totale di 4.413.162 dall’inizio dell’epidemia. Stabili i decessi a 31 unità. Quanto ai tamponi effettuati,  sono 230.039, con un rapporto tamponi-positivi al 3 per cento. Il numero degli attualmente positivi è di 118.761, mentre i dimessi/guariti sono 4.450 per un totale di 4.166.095 dall’inizio dell’epidemia. Sono 337 le persone ricoverate in terapia intensiva. I ricoverati con sintomi sono 2.948. A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di contagi sono la Sicilia (868), la Toscana (774), la Lombardia (768) e il Veneto (620).

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS