Filippine: il governo annuncia l’obbligo di vaccinazione in alcune aree del Paese

Nelle aree in questione i lavoratori in presenza dovranno vaccinarsi o sottoporsi regolarmente a tampone a proprie spese

certificati

Il governo delle Filippine ha decretato l’obbligo di vaccinazione contro la Covid-19 “nelle aree del Paese dove sussistono sufficienti scorte (di vaccino)” a partire da dicembre, nel tentativo di aumentare il tasso di vaccinazione del Paese. Nelle aree in questione i lavoratori in presenza dovranno vaccinarsi o sottoporsi regolarmente a tampone a proprie spese. “Le strutture pubbliche e private potranno negare l’ingresso e/o il servizio agli individui che restano non vaccinati o parzialmente vaccinati”, recita una nota del portavoce presidenziale Harry Roque. Il governo ha annunciato questa settimana l’organizzazione di una vasta campagna tesa a vaccinare 15 milioni di filippini in soli tre giorni, tra il 29 novembre e il primo dicembre prossimo. Ieri il Paese ha ricevuto 866.970 nuove dosi del vaccino di Pfizer e tre milioni di dosi del vaccino Sinovac, che portano il totale nel Paese a 121,97 milioni di dosi. Al 10 novembre scorso 30,48 milioni di filippini avevano completato il ciclo di vaccinazione contro la Covid-19, su una popolazione complessiva di circa 109 milioni di persone.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS