Focolaio nel corpo di ballo del Teatro alla Scala, 35 ballerini positivi

Lo annuncia lo stesso Teatro spiegando che le attività del Ballo erano già state sospese dal 26 febbraio

milano teatro la scala

I risultati delle verifiche sanitarie sugli artisti e i dipendenti del Teatro alla Scala hanno evidenziato un focolaio nel Corpo di Ballo, con 35 ballerini e 3 membri della Direzione del Ballo risultati debolmente positivi ai test per il Covid-19. Lo annuncia lo stesso Teatro in una nota spiegando che le attività del Ballo erano già state sospese cautelativamente a partire dal 26 febbraio, data in cui avrebbe dovuto essere registrato l’”Omaggio a Nureyev” previsto in streaming per domenica 28, dopo che i test avevano rilevato un caso debolmente positivo, negativizzatosi nei giorni successivi. Sempre dai risultati dei test pervenuti ieri sono emersi 3 casi di positività nella compagnia di canto del dittico di lavori di Kurt Weill (Die sieben Todsünden e Mahagonny Songspiel) di cui era prevista la trasmissione in streaming da Rai Cultura su RaiPlay il prossimo 18 marzo, e due nel settore del parrucco. Il cast era impegnato nelle prove di scena presso i padiglioni ex Ansaldo e non era ancora entrato in contatto con l’orchestra.



Le prove sono state sospese e saremo in grado di dare aggiornamenti nei prossimi giorni. Il Teatro, prosegue la nota, oltre a proseguire nell’attività di screening, sta procedendo in collaborazione con l’Ospedale Sacco alle opportune verifiche su possibili varianti del virus nei soggetti risultati positivi, nessuno dei quali presenta a oggi sintomi rilevanti. I test sui professori d’orchestra e gli artisti del coro hanno dato esito negativo senza eccezioni. Si conferma quindi il concerto sinfonico diretto dal Maestro Myung-Whun Chung programmato per domani alle ore 18 e trasmesso da Rai Cultura in diretta streaming su RaiPlay.

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram