Gaza, crolla palazzo di 13 piani colpito da raid israeliano

Non è ancora chiaro se l’edificio fosse vuoto al momento del crollo o se risultano vittime

gaza

Una torre residenziale di 13 piani nella Striscia di Gaza, che ospita alcuni uffici del movimento di Hamas, sarebbe crollata dopo essere stata colpita durante un attacco aereo condotto dall’aviazione israeliana. Lo riferisce l’emittente panaraba “al Arabiya”.



Secondo quanto riporta la stampa araba, le persone residenti nell’edificio e nelle aeree circostanti sarebbero state avvisate circa un’ora prima dell’attacco aereo. Non è ancora chiaro se l’edificio fosse vuoto al momento del crollo o se risultano vittime. Intanto è aumentato almeno a 28 il numero dei morti, e a 152 quello dei feriti, provocati dagli attacchi delle Forze di difesa israeliane in corso da ieri nella Striscia di Gaza, in base a quanto riferito dal ministero della Salute di Gaza, diretto dal movimento palestinese Hamas.

Secondo le autorità sanitarie dell’enclave le vittime, tra cui figurano dieci bambini e una donna, sono state uccise in seguito a raid aerei israeliani. Negli attacchi condotti da Israele sulla Striscia di Gaza sono rimasti uccisi anche due comandanti della Jihad islamica: Samah Abed al Mamlouk, responsabile dell’arsenale missilistico del gruppo islamista, e Hassan Abu al Atta, vice comandante della Brigata di Gaza, fratello di Baha Abu al Atta, ucciso dalle forze di sicurezza israeliane nel 2019.



Il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, ha dichiarato che Israele aumenterà la potenza e la frequenza degli attacchi nella Striscia di Gaza in risposta al continuo lancio di razzi da parte dei militanti di Hamas e del gruppo Jihad islamica.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici anche sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram