Germania, dal governo 200 milioni di euro per 12 aeroporti

Gli aiuti sono sovvenzioni una tantum non rimborsabili per scali senza partecipazione statale

germania aeroporto

Il governo della Germania intende stanziare aiuti per un totale di 200 milioni di euro a favore di 12 aeroporti della Germania, colpiti gravemente dalla crisi del coronavirus come tutto il settore del trasporto aereo. È quanto si apprende da un documento del ministero delle Finanze tedesco, che il quotidiano “Handelsblatt” afferma di aver visionato.



Dal governo della Germania aiuti solo per gli scali privi di partecipazione statale

Gli aiuti sono sovvenzioni una tantum non rimborsabili, destinate agli scali aerei in cui è assente la partecipazione statale. In particolare, si tratta di Brema, Dresda, Duesseldorf, Erfurt, Francoforte sul Meno, Amburgo, Hannover, Lipsia, Muenster/Osnabrueck, Norimberga, Saarbruecken e Stoccarda. L’erogazione dei sussidi è subordinata ad alcune condizioni. In primo luogo, i rispettivi Laender dovranno stanziare a favore degli aeroporti aiuti di importo pari a quelli del governo federale. Secondariamente, gli operatori degli scali non dovranno distribuire dividendi per il 2020 né corrispondere i bonus agli amministratori delegati e ai membri del consiglio di amministrazione.

Per gli aeroporti a partecipazione statale, era già previsto un sostegno del governo federale superiore ai 400 milioni di euro. Si tratta, per esempio, di Berlino/Brandeburgo, Colonia/Bonn e Monaco di Baviera.



Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram