Golfo di Guinea: Marina militare danese uccide quattro pirati al largo della Nigeria

Lo hanno reso noto le Forze armate danesi in un comunicato

golfo di guinea -

Una pattuglia navale danese ha ucciso quattro pirati in uno scontro a fuoco nel Golfo di Guinea, al largo della costa della Nigeria. Lo hanno reso noto le Forze armate danesi in un comunicato. “Nessun militare danese è rimasto ferito, ma sono stati colpiti cinque pirati. Quattro sono morti, uno è rimasto ferito”, si legge nella nota. L’incidente è avvenuto ieri quando la fregata Esbern Snare, che pattuglia la zona dall’inizio di novembre, ha sparato colpi di avvertimento e i pirati hanno immediatamente risposto al fuoco. “I soldati danesi hanno agito per legittima difesa e hanno risposto al fuoco”, si legge nel comunicato. Dopo la sparatoria, la nave pirata è affondata e gli otto pirati sono stati portati a bordo della fregata. La fregata danese, equipaggiata con elicotteri e con a bordo 175 marinai, “stava svolgendo un compito importante proteggendo le navi danesi e altre navi commerciali nella regione”, ha detto all’agenzia di stampa danese “Ritzau” la ministra della Difesa, Trine Bramsen. L’incidente è avvenuto mentre la prima ministra danese Mette Frederiksen si trova in visita nel vicino Ghana e si prevede che visiterà la nave nei prossimi giorni. La fregata Esbern Snare è stata inviata nel marzo scorso a pattugliare la zona, dove operano quotidianamente circa 40 navi danesi. Il Golfo di guinea, che si estende per 5.700 chilometri dal Senegal all’Angola, ha visto 195 attacchi nel solo 2020. Lo stesso anno, secondo l’Ufficio marittimo internazionale, nella regione si sono verificati 130 dei 135 sequestri di ostaggi in mare registrati nel mondo.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS