Green pass, Gelmini: “Sui mezzi pubblici più controlli ma serve senso civico”

Lo ha detto il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie ai microfoni di Rtl

gelmini

Riguardo al green pass sui mezzi pubblici “a nessuno sfugge che non è semplice controllare in metropolitana, ma c’è l’impegno del Viminale di intensificare i controlli”. Lo ha detto il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Mariastella Gelmini, ai microfoni di Rtl. Ci saranno “controlli a campione” ha aggiunto, ma serve “senso civico”. Sono “misure indispensabili per difendere gli spazi di libertà conquistati dai cittadini”, ha aggiunto Gelmini.



Le misure introdotte ieri dal governo “vogliono evitare di trovarci tra un mese a chiudere il Paese e registrare un aumento dei contagi”, ha affermato Gelmini, sottolineando che “Sappiamo che quando aumentano Rt e incidenza sono dolori, è inutile perdere tempo, non possiamo inseguire il virus”, ha spiegato. “Sono misure per tutelare i cittadini” ma anche per “evitare di interrompere la ripresa”, ha aggiunto il ministro. “Il green pass e il super green pass sono strumenti per tenere aperto il paese e l’economica”, ha concluso.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS