Grugliasco: no vax regalano fiori al sindaco, lui li depone sulla lapide per i morti di Covid

Ad un gesto pensato come forma di protesta il primo cittadino ha risposto in questo modo

torino sindaco fiori grugliasco

Un mazzo di fiori lasciato da una attivista no vax-no green pass davanti al municipio di Grugliasco, con al centro un messaggio “in commemorazione delle violazioni subite il 28 ottobre a Trieste – riferendosi alle manifestazioni davanti al porto del capoluogo del Friuli Venezia Giulia -, da La gente come noi”. E il sindaco Roberto Montà che decide di rispondere alla provocazione con un gesto altrettanto provocatorio: lasciare il mazzo sotto la lapide per i morti di Covid nel cimitero della cittadina piemontese. E’ successo questo pomeriggio a Grugliasco. “Ho pensato che il luogo migliore dove deporre i fiori – ha affermato il sindaco di Grugliasco Roberto Montà – fosse il cimitero della nostra città, dove da meno di venti giorni, abbiamo installato una lapide in memoria di tutti i grugliaschesi morti dall’inizio di questa pandemia.



Oggi i morti, purtroppo, continuano e se ne contano altri 69. I casi e i ricoveri continuano ad aumentare e non accetto provocazioni. Trovo questo gesto pericoloso e disgustoso per le vittime del Covid, che in assenza di cure e del vaccino sono morte. Se lo avessero avuto oggi sarebbero con noi. Io rispetto il diritto di queste persone a manifestare, ma loro devono rispettare i milioni di morti per mancanza di vaccini e riconoscere i provvedimenti scaturiti per tutelare la salute pubblica di ogni cittadino”, ha concluso Montà.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su FacebookTwitterLinkedInInstagram, Telegram