Guinea-Conakry: primo caso di decesso per infezione da virus Marburg

Lo hanno confermato i funzionari sanitari locali

marburg virus

Un primo caso di decesso da Marburg, un virus infettivo che prende il nome dall’omonima città tedesca in cui è stato scoperto, è stato registrato in Repubblica di Guinea. Lo hanno confermato i funzionari sanitari locali, specificando che il virus appartiene alla stessa famiglia dell’ebola e, pur essendo meno contagioso di quest’ultima, è considerato altamente trasmissibile. Dopo averlo rilevato in diversi Paesi dell’Africa, l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha affermato che il Marburg deve essere “fermato fin dai primi passi”.



L’infezione da Marburg si diffonde in modo simile a quella del Covid-19, attraverso la trasmissione di fluidi corporei, e provoca febbre ed emorragie. Si trasmette all’uomo dai cosiddetti pipistrelli della frutta (alimento di cui si cibano), noti anche come pteropodidi. Secondo la direttrice dell’ufficio dell’Oms per l’Africa, Matshidiso Moeti, il virus ha il potenziale necessario a diffondersi rapidamente.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram