I Paesi Bassi sono il primo esportatore di birra in Europa nel 2020

Lo riferisce l'ufficio statistico olandese (Cbs)

birra

Nel 2020 i Paesi Bassi sono stati il ​​più grande esportatore di birra in Europa e il secondo al mondo, dopo il Messico. Lo riferisce l’ufficio statistico olandese (Cbs). I Paesi Bassi mantengono dunque il titolo di principale esportatore di birra a livello europeo, nonostante il Belgio stia recuperando terreno. L’anno scorso i Paesi Bassi hanno esportato il 75 per cento in più di birra rispetto al 2000, ma il valore delle esportazioni belghe è aumentato di quasi cinque volte tra il 2000 e il 2020. Germania e Francia sono il terzo e il quarto esportatore di birra nell’Unione Europea. Nel mondo, il Messico è l’unica nazione che esporta più birra dei Paesi Bassi. “Soprattutto negli ultimi quattro anni, le esportazioni di birra messicana sono esplose e ora viene esportata il doppio della birra rispetto ai Paesi Bassi”, ha affermato il Cbs. La principale destinazione della birra alcolica olandese sono gli Stati Uniti, con il 37 per cento delle esportazioni; la Francia segue al secondo posto con il 10 per cento e il Regno Unito al terzo con il 5 per cento. Gli Usa sono anche il principale cliente dei Paesi Bassi quando si tratta di birra analcolica, con il 42 per cento di esportazioni, il Regno Unito è al secondo posto con l’8 per cento e il Canada al terzo con il 7 per cento.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS