Il colosso di semiconduttori Tsmc ha condiviso i propri dati con gli Stati Uniti

Tsmc è una delle 23 aziende di semiconduttori che hanno scelto di aderire all’iniziativa a livello globale

semiconduttori

Taiwan Semiconductor Manufacturing (Tsmc) ha fornito agli Stati Uniti informazioni in merito alle proprie scorte e modalità di consegna, rassicurando i clienti di non aver rivelato dati sensibili dei propri clienti. La condivisione delle informazioni da parte del colosso dei semiconduttori taiwanese risponde alla richiesta avanzata lo scorso 23 settembre dal dipartimento del Commercio Usa, quando il segretario Gina Raimondo e il direttore del Consiglio economico, Brian Deese, avevano esortato produttori, consumatori e intermediari dell’industria a condividere informazioni sul proprio inventario nell’arco di 45 giorni, al fine di migliorare la trasparenza all’interno della catena di fornitura e sopperire alla carenza globale di chip.



Tsmc è una delle 23 aziende di semiconduttori che hanno scelto di aderire all’iniziativa a livello globale e, secondo i media locali, i dati forniti dal produttore taiwanese includono anche la previsione delle vendite nel corso dell’anno, che dovrebbero raggiungere i 56,6 miliardi di dollari. La scelta di Tsmc non ha incontrato l’opposizione della ministra dell’economia di Taipei, Wang Mei-hua, la quale si è detta fiduciosa nella riservatezza dell’azienda e nella sua capacità di proteggere i dati sensibili dei clienti. Nonostante la richiesta del dipartimento Usa sia stata presentata come volontaria, Raimondo ha detto ai rappresentati dell’industria che la Casa Bianca potrebbe invocare il Defense Production Act o altri strumenti per assicurare la condivisione dei dati in caso di mancata condivisione.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS