Il governo della Serbia avverte su “possibili truffe” per il turismo vaccinale

L'offerta di un'agenzia turca prevede un pacchetto per i cittadini italiani che si vaccinano in Serbia

serbia

Le offerte di pacchetti di viaggio per la vaccinazione di stranieri in Serbia pubblicate da un’agenzia di viaggio turca “potrebbe essere una truffa”. E’ l’avvertimento che lancia il governo serbo secondo fonti riservate riportate dal sito del quotidiano “Telegraf”.

Il riferimento è all’offerta di un’agenzia turca che prevede anche un pacchetto mirato ai cittadini italiani che intendano vaccinarsi in Serbia. L’annuncio dell’agenzia, ampiamente condiviso sui social network, pubblicizza dei tour che possono costare anche 799 euro per alloggio in hotel e vaccinazione. Esiste fra gli altri un pacchetto del costo di 324 euro mirato ai cittadini italiani, con annuncio scritto in italiano, che offre due notti in un “hotel in zona centrale”, vaccinazione con preparati Pfizer-BioNTech e Moderna e servizi di traduzione inclusi. Secondo quanto ricorda “Telegraf”, il vaccino Moderna dovrebbe arrivare in Serbia non prima dell’ultimo trimestre di quest’anno, “cosa che indica una possibile frode”.

Attualmente la Serbia ha vaccinato con la prima dose 2.836.012 cittadini e 1.158.744 con la seconda dose. Due settimane fa la Camera di commercio della Serbia ha organizzato la vaccinazione con AstraZeneca per gli imprenditori dei Paesi della regione e i loro dipendenti. La Serbia ha effettuato anche alcune donazioni di vaccini ai Paesi della regione dei Balcani occidentali. La scorsa settimana sono stati allestiti alcuni punti per la vaccinazione senza bisogno di prenotazione nel territorio nazionale. In quei punti erano a disposizione il vaccino di produzione cinese Sinopharm e AstraZeneca.

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su FacebookTwitterLinkedInInstagram