Il leader della giunta del Myanmar annuncia elezioni entro agosto 2023

Min Aung Hlaing ha promesso che lo stato di emergenza verrà revocato

Min_Aung_Hlaing_myanmar

Il leader della giunta birmana Min Aung Hlaing ha promesso che le elezioni in Myanmar si terranno entro il mese di agosto del 2023 e che lo stato di emergenza verrà revocato. “Mi impegno a tenere elezioni multipartitiche per certo”, ha detto oggi in un intervento in diretta televisiva, nel quale ha di fatto rimandato la tempistica annunciata inizialmente dai militari al potere dopo il colpo di Stato dell’1 febbraio scorso.



Hlaing ha inoltre sostenuto che il Myanmar “è pronto a lavorare sulla cooperazione con l’Asean, compreso il dialogo con il suo inviato speciale” nel paese. I ministri degli esteri dell’Asean si incontreranno domani, 2 agosto, mentre prosegue il dibattito sul mandato di un inviato speciale incaricato di porre fine alla violenza e promuovere il dialogo tra la giunta e i suoi oppositori.

Min Aung Hlaing ha anche ribadito l’impegno a ripristinare la democrazia, pur senza specificare tempistiche, e annunciato l’istituzione di un non meglio precisato “sindacato basato sulla democrazia e sul federalismo“. La scorsa settimana l’esercito ha annullato i risultati delle ultime elezioni, vinte nel 2020 dalla Lega nazionale per la democrazia della deposta consigliera di Stato Aung San Suu Kyi, dichiarando di aver scoperto oltre 11 milioni di casi di frode elettorale.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram