Il parlamento etiope approva risoluzione che designa Tplf e Olf come organizzazioni terroristiche

Lo riferisce l'emittente "Fana", secondo cui la risoluzione è stata approvata con la maggioranza dei voti

etiopia

La Camera dei rappresentanti del popolo, la camera bassa del parlamento etiope, ha approvato la risoluzione presentata dal governo per designare il Fronte di liberazione del popolo del Tigrè (Tplf) e il Fronte di liberazione oromo (Olf)-Shenea come organizzazioni terroristiche. Lo riferisce l’emittente “Fana”, secondo cui la risoluzione è stata approvata con la maggioranza dei voti e un’astensione.



La scorsa settimana il governo dell’Etiopia ha approvato una risoluzione che designa il Tplf e l’Olf-Shene come organizzazioni terroristiche, accusando i due gruppi di essere responsabili degli attacchi compiuti in varie parti del Paese contro i civili per far deragliare le riforme introdotte negli ultimi tre anni. “Negli ultimi tre anni ci sono stati numerosi attacchi ai civili in varie parti del Paese per boicottare le riforme che hanno avuto luogo attraverso le richieste e le lotte del popolo etiope per la democrazia ei diritti umani”, si legge nella nota. “Di conseguenza, molte vite sono andate perse e mutilate, i cittadini sono stati sfollati e le proprietà sono state distrutte. Questi attacchi hanno lasciato la società in costante attesa di pericoli e lacrime, minando la fiducia nel governo e tra la gente”. “Varie prove indicano la minaccia esistenziale affrontata dallo Stato come risultato di queste azioni organizzate”, prosegue la dichiarazione, secondo cui “questi attacchi sono stati perpetrati contro civili innocenti e attraverso la distruzione di infrastrutture pubbliche per scopi politici e per raggiungere scopi o obiettivi politici”.

Il governo accusa quindi Tplf e Olf di aver svolto un ruolo di primo piano “nell’orchestrare, finanziare, fornire idee, addestrare i colpevoli e fornire loro copertura mediatica e assistenza”, sostenendo che questi gruppi vengano “sfruttati da forze straniere che cercano di indebolire, distruggere e smantellare l’Etiopia”. Pertanto, “i crimini che queste entità hanno commesso e perpetrato sono atti di terrorismo”, conclude la dichiarazione.



 

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici anche sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram