Il Regno Unito rimuove l’Iraq dalle liste dei Paesi a rischio per finanziamento del terrorismo

Non includere Baghdad nelle liste avrà secondo la Banca irachena, “riflessi positivi” sugli affari tra i due Paesi

Iraq-Baghdad

La Banca centrale dell’Iraq ha annunciato ieri che il Paese è stato rimosso dalla lista britannica dei Paesi “ad alto rischio” nell’ambito del finanziamento del terrorismo e del riciclaggio di denaro.



In un comunicato, l’istituzione di Baghdad afferma che il Tesoro britannico ha deciso di non includere l’Iraq tra i Paesi ad alto rischio in virtù degli sforzi della Banca centrale irachena per “sviluppare, attraverso l’Ufficio per la lotta al riciclaggio di denaro e il finanziamento al terrorismo, un ambiente di affari aderente agli standard internazionali”.

Non includere l’Iraq nelle liste in questione avrà secondo la Banca “riflessi positivi” sull’agevolazione degli affari tra i due Paesi, e sulle operazioni finanziarie tra il settore bancario iracheno e quello britannico.



Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram