Iraq: 13 morti in un attacco attribuito allo Stato islamico nella regione del Kurdistan

Tre civili e sette combattenti peshmerga curdi rimasti uccisi

Il bilancio delle vittime rimaste uccise in un attacco attribuito allo Stato islamico (Is) avvenuto nel distretto di Makhmour, nella Regione autonoma del Kurdistan, è salito a 13, mentre i feriti sono cinque. Lo riferisce l’agenzia di stampa irachena “Shafaq”. Ieri sera un gruppo di uomini armati ha attaccato il villaggio di Khidir Jija, a sud di Erbil, uccidendo tre civili. I peshmerga, le forze armate del Kurdistan iracheno, hanno quindi lanciato un’operazione subendo però un’imboscata da parte dei militanti dell’Is. Il governatore di Erbil, Omed Koshnaw, ha dichiarato che l’attacco di ieri è il risultato “delle lacune di sicurezza nella regione. Per questo motivo è indispensabile che i peshmerga si coordinino con le forze di sicurezza irachene e con la coalizione internazionale”.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS