Ita, Giovannini: “L’azienda arriverà a 105 aerei e 5700 dipendenti nel 2025”

Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili rispondendo a un’interrogazione in Aula a Montecitorio

All’avvio delle proprie attività, Ita “opererà con una flotta di 52 aerei, adeguata a rispondere nell’immediato alla domanda di trasporto aereo, che crescerà, già nell’anno 2022, a 78, per arrivare a 105 nel 2025, in coerenza con le previsioni di incremento della domanda”. Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, rispondendo a un’interrogazione in Aula a Montecitorio sulle iniziative volte a garantire la competitività della nuova compagnia aerea Ita, anche attraverso la salvaguardia del personale proveniente da Alitalia. “Nel 2025, il 77 per cento della flotta aerea di Ita sarà costituito da aeromobili di nuova generazione, che consentiranno di ottimizzare l’efficienza e la qualità dell’offerta contribuendo a ridurre significativamente l’impatto ambientale. Quanto ai collegamenti aerei, all’avvio delle attività la compagnia servirà 45 destinazioni con 61 rotte, che saliranno a 74 destinazioni e 89 rotte nel 2025, e in particolare proprio con un ribilanciamento dei voli verso il settore del lungo raggio che come è stato ricordato è quello maggiormente profittevole”, ha spiegato.



Quanto al personale, “Ita avvierà le proprie operazioni nel 2021 con un numero di dipendenti, assunti per gestire l’attività “Aviation”, pari a circa 2.900 unità, che salirà a fine piano (2025) a circa 5.700 unità”, ha affermato il ministro Giovannini. “A partire dallo scorso 26 agosto, Ita ha avviato una specifica campagna di raccolta di candidature per le figure professionali da impiegare nelle attività ‘Aviation’, il cui inquadramento avverrà, entro il 15 ottobre 2021, sulla base delle vigenti disposizioni. Detta attività di raccolta delle candidature si è conclusa lo scorso 6 settembre e sono pervenute 29.451 domande, di cui: 2.760 per i ruoli di comandanti e piloti (1.298 provenienti da Alitalia), 8.097 per il ruolo di assistente di volo (3.311 provenienti da Alitalia) e 18.594 per il personale di staff (2.601 provenienti da Alitalia)”, ha riferito. “Qualora Ita si aggiudicasse le gare bandite da Alitalia in Amministrazione Straordinaria relative alle attività di ‘Ground Handling’ e ‘Manutenzione’, è previsto a conclusione del piano l’impiego fino a 2.700 risorse per la parte ‘Ground Handling’ e di circa 1.200 risorse nell’area che attiene alla manutenzione. Complessivamente quindi, a regime nel 2025 potrebbero essere impiegate direttamente o indirettamente circa 9.500 persone”, ha aggiunto.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS