Kenya: il presidente firma un nuovo disegno di legge sui rifugiati

Il provvedimento consente ai richiedenti asilo un più facile accesso all'istruzione e al mondo del lavoro

Uhuru Kenyatta - Kenya

Il presidente del Kenya, Uhuru Kenyatta, ha firmato un nuovo disegno di legge sui rifugiati che consente ai richiedenti asilo un più facile accesso all’istruzione e al mondo del lavoro. Il provvedimento, osservano i media kenioti, arriva a sei mesi dalla chiusura programmata dei campi profughi di Kakuma e Daadab, che con oltre 500mila persone sono i due più grandi al mondo. Una chiusura necessaria secondo le autorità per evitare le infiltrazioni di terroristi nei due campi, dove risiedono persone provenienti principalmente dalla Somalia e dal Sud Sudan.



L’International Rescue Committee (Irc) ha commentato positivamente la firme del “Refugee Bill”, che ha definito una legge “progressista” ed una speranza di soluzione per le migliaia di persone che vivono nei due campi. “Il Kenya è uno dei più grandi paesi che ospitano i rifugiati in Africa e oltre 500mila rifugiati ora hanno speranza di integrazione economica e autosufficienza come risultato dell’approvazione di questo disegno di legge”, ha detto l’ong, secondo cui i cittadini del Kenya hanno “una visione generalmente positiva per quanto riguarda l’accoglienza dei rifugiati” nel loro Paese. “Se date le giuste opportunità, queste 500mila persone potrebbero contribuire notevolmente all’economia e al tessuto sociale del Kenya”, ha aggiunto Irc.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS